Impianto messa a terra (DPR462/01): nuovo obbligo.

E’ ufficiale, per l’Impianto di messa a terra (DRP 462/01): nuovo obbligo dal 1-1-2020.

Il DPR 462/01 sancisce l’obbligo da parte di qualsiasi Datore di Lavoro di effettuare le verifiche periodiche dell’impianto di messa a terra della propria attività da parte di un organismo di ispezione abilitato.

La periodicità dei controlli (due o cinque anni) dipende dal tipo di impianto: a titolo esemplificativo e non esaustivo, ogni due anni nei cantieri e nei luoghi a maggior rischio d’incendio o a rischio esplosione, ogni cinque anni negli altri casi. Le imprese, per effettuare le suddette verifiche, devono rivolgersi a ASL, ARPAV o Organismi abilitati dal Ministero dello sviluppo economico.

Il Decreto Mille Proroghe, dello scorso 31 dicembre 2019, ha introdotto, per le verifiche effettuate a partire dal 1-1-2020, l’obbligo per i Datori di Lavoro di trasmettere all’INAIL il nominativo dell’Organismo incaricato di eseguire i controlli, attraverso l’invio di una comunicazione per il tramite del sistema informatico CIVA.

Quindi un nuovo obbligo per le imprese, che saranno così monitorate relativamente all’adempimento previsto dal suddetto DPR.

CONTATTACI PER VERIFICARE IL RISCHIO ASSOCIATO ALLA TUA IMPRESA

Leave a reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi