Regione Veneto: bando ricercatori

Il Bando promuove ed incentiva, presso il tessuto produttivo veneto, sia l’attività di ricerca specializzata e di sviluppo sperimentale, sia i meccanismi di innovazione tramite l’impiego di ricercatori assunti direttamente dall’impresa o messi a disposizione a favore di quest’ultima attraverso una convenzione con una struttura qualificata di ricerca, in coerenza con la Strategia di Specializzazione Intelligente per la Ricerca e l’Innovazione della Regione del Veneto (RIS3 Veneto) e con il Piano Strategico Regionale per la Ricerca Scientifica e lo Sviluppo Tecnologico e l’Innovazione, e attraverso lo sfruttamento di tecnologie abilitanti e di driver dell’innovazione. Le agevolazioni sono concesse ai sensi del Regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione Europea del 17-6-14.

Possono presentare domanda di sostegno le micro, piccole e medie imprese (PMI), così come definite dalla Raccomandazione della Commissione 2003/361/CE del 6 maggio 2003 e che:

  • siano regolarmente costituite, iscritte nel registro delle imprese e attive presso la CCIAA competente per territorio;
  • presentino o  prevedano  un’unità  operativa  attiva  in  Veneto nella quale realizzare l’iniziativa;
  • presentino una situazione di regolarità contributiva previdenziale e assistenziale;
  • non presentino le caratteristiche di impresa in difficoltà;
  • non siano in stato di liquidazione o di fallimento e non siano soggette a procedure di fallimento o di concordato preventivo (ad eccezione del concordato preventivo con continuità aziendale).

Interventi ammissibili:

Progetto  d’impresa  per  l’impiego  di  uno  o  più  ricercatori nell’impresa stessa per lo svolgimento di una delle seguenti tipologie progettuali:

  • ricerca industriale
  • sviluppo sperimentale
  • innovazione di processo e/o innovazione dell’organizzazione

Spese ammissibili

Sono  ammissibili  a  contributo, nel  rispetto  del  principio  della  congruità  della spesa,  le seguenti tipologie di spesa:

  • Spese per impiego ricercatori assunti dall’impresa o messi a disposizione da strutture qualificate di ricerca
  • Spese del personale dipendente a supporto del ricercatore
  • Strumenti e attrezzature
  • Conoscenza e brevetti
  • Consulenza specialistica e servizi esterni
  • Spese per la realizzazione di un prototipo
  • Spese generali

Soglie di spesa ammissibile: min. 20.000,00 € – max. 200.000,00 €

 Almeno il 70% delle spese ammissibili deve essere rappresentato dai costi sostenuti per l’impiego dei ricercatori in azienda

Tempistiche:

La domanda potrà essere presentata all’apertura dello sportello prevista a partire dalle ore 10.00 del giorno 17-1-17.

CONTATTACI PER DEFINIRE IL TUO PROGETTO

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi