Valutazione del rischio rumore (o fonometria)

La valutazione del rischio rumore è prevista per tutte le aziende con dipendenti dall’Art. 190, Comma 1 del D.Lgs. 81/08. Inoltre, non tutti sanno che questa valutazione, come per tutti i rischi fisici, deve essere effettuata con cadenza almeno quadriennale (Art. 181, Comma 2) ma anche ogni qual volta si verifichino mutamenti (per esempio anche la sostituzione di un nuovo macchinario).

Entro quest’anno vanno quindi aggiornate tutte le valutazioni fatte nel 2015 (o prima).

I dati ottenuti dalla valutazione, con la misurazione e il calcolo dei livelli di esposizione, costituiscono parte integrante del DVR (Documento di Valutazione dei Rischi) senza per forza modificarlo.

Ecolomia, da tempo, ha strumentazione propria per poter eseguire le rilevazioni dei rumori all’interno degli ambienti di lavoro e personale interno qualificato nell’ambito del servizio di prevenzione e protezione in possesso di specifiche conoscenze in materia.

Questo permette di elaborare una valutazione puntuale e rapida, per accertarsi che l’esposizione al rumore da parte dei lavoratori resti entro i limiti di sicurezza definiti dalla normativa.

NON ASPETTARE: RICHIEDI SUBITO UN PREVENTIVO !

 

Leave a reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi